leNOTIZIE

Confcooperative e Legacoop: "Assicurare servizi adeguati ai giovani studenti disabili"

Confcooperative e Legacoop: "Assicurare servizi adeguati ai giovani studenti disabili"
Legacoop Sicilia Coord. Ag-Pa-Tp e Confcooperative sede di Agrigento esprimono preoccupazione a seguito delle polemiche scoppiate nel merito del servizio di igiene e cura nelle scuole del comune di Agrigento rivolto ai bambini con gravi handicap. 

Categorie: Primo PianoLe Notizie

Tags:

Legacoop Sicilia Coord. Ag-Pa-Tp e Confcooperative sede di Agrigento esprimono preoccupazione a seguito delle polemiche scoppiate nel merito del servizio di igiene e cura nelle scuole del comune di Agrigento rivolto ai bambini con gravi handicap. 

Secondo Mimmo Pistone di Legacoop e Diego Guadagnino di Confcooperative "vero è che la norma ed C. C. N. L  stabiliscono che tale servizio andrebbe esercitato dai dirigenti scolastici attraverso l'utilizzo del personale ATA, purché munito dei titoli professionali adeguati, eppure, in diverse Scuole del capoluogo, non si è in grado di svolgere il servizio, con grave nocumento per i bambini e le loro famiglie, o perché pochi sono i soggetti muniti di appositi servizi professionali o perché il personale ATA è già fortemente oberato in altri servizi parimenti utili ed essenziali". 

A tal proposito, proseguono Pistone e Guadagnino, "i Comuni hanno comunque, l'obbligo di predisporre progetti individualizzati di igiene e cura per quei bambini le cui famiglie ne fanno espressa richiesta in casi d'urgenza o gravità del caso specifico. Riteniamo, come organizzazioni del Movimento cooperativistico, che in gioco vi sia oltre che la qualità della vita di molti bambini con malattie gravissime, anche il diritto allo studio degli stessi e non si può, in alcun modo, creare un sistema che autorizzi e giustifichi la presenza di studenti di serie A e studenti di serie B a cui vengono negati e sottratti diritti universali e riconosciuti. Per questi motivi chiediamo al sindaco di Agrigento dott. FRANCO MICCICHE ed all'assessore alla Pubblica istruzione un incontro urgente per approfondire la questione trovare le soluzioni in grado di assicurare servizi adeguati ai giovani studenti disabili".

Tag:

Il tuo nome
Il tuo indirizzo e-mail
Oggetto
Inserisci il tuo messaggio ...
x