leNOTIZIE

Qualche considerazione a valle dell’Assemblea regionale di Confcooperative Sicilia

 

Categorie: Primo PianoLe Notizie

Tags: Assemblea regionale,   Gaetano Mancini

La partecipazione, numerosa e qualificata, con oltre 350 cooperatrici e cooperatori, ha garantito il successo della nostra assemblea dello scorso 20 marzo.

A loro va quindi il ringraziamento di Confcooperative Sicilia.

La loro presenza e le testimonianze delle cooperative intervenute hanno mostrato il volto vero della cooperazione siciliana, quella capace di guardare in prospettiva, di lanciare proposte “alte” e di garantire sviluppo e occupazione.

Una realtà fatta da imprese il più delle volte piccole, o piccolissime, che sfidano le difficoltà di ogni giorno per rispondere ai bisogni dei propri soci e, tramite essi, delle comunità nelle quali operano.

Confcooperative Sicilia avverte forte il compito di dare loro la giusta voce e di mettere in campo iniziative capaci di accompagnarne la crescita imprenditoriale.

I lavori dei gruppi tematici, tenutisi nella parte “privata” dell’Assemblea, nella cornice di Sicilia20+, hanno aggiunto valore alla giornata, confermando, con gli oltre 200 cooperatori ai tavoli, la grande voglia di partecipazione che ci incoraggia a proseguire.

Una voglia di protagonismo che è emersa per entrambi gli obiettivi che i tavoli tematici si proponevano:

1)      la costruzione di proposte imprenditoriali e organizzative capaci di permettere di fare un passo in avanti sul piano del mercato

2)      il lancio di sollecitazioni mirate, alle istituzioni e alla politica, per la messa in campo di iniziative utili allo sviluppo della nostra regione.

Due obiettivi che sono strettamente interconnessi quando si parla di cooperative o imprese sociali.

La partecipazione ai gruppi è aperta cosi come è aperto il gruppo Facebook Sicilia20+ che costituisce un ulteriore strumento utile al confronto.

Oggi è più che mai necessario il protagonismo delle imprese e dei cittadini nel tracciare direttrici di sviluppo per uscire dal guado.

E i cooperatori di Confcooperative esercitano questo protagonismo con una responsabilità in più, quella di dare continuità alle esperienze di quanti li hanno preceduti nella storia della loro associazione che quest’anno celebra il primo centenario.

Esperienze che, davanti alle difficoltà, hanno saputo guardare al futuro con coraggio e dedizione, guardando alla concretezza dei fatti, senza invocare aiuto di terzi ma rimboccandosi le maniche per dare il proprio contributo, piccolo o grande che fosse.

Sono quelle esperienze che, insieme alla responsabilità verso le future generazioni, richiamano appunto l’impegno generoso.

 Gaetano Mancini

Il tuo nome
Il tuo indirizzo e-mail
Oggetto
Inserisci il tuo messaggio ...
x